Si alza la colonnina di mercurio e con essa l’attenzione per tutelare la salute dei nostri amici a quattro zampe. Quando la canicola estiva stringe la morsa, il rischio di colpo di calore nel cane è dietro l’angolo. Ecco, dunque, 5 regole d’oro da tenere a mente:

1) Mai passeggiare nelle ore più calde della giornata.

A differenza di noi umani, i cani hanno poche ghiandole sudoripare dunque abbassano la temperatura attraverso la respirazione. Quando, però, il caldo è intenso, può accadere che la temperatura corporea non riesca a scendere esponendo, così, il cane o il gatto al pericolo del colpo di calore che può mettere seriamente a rischio la sua vita. Un pericolo concreto che si amplifica se il nostro fedele amico è brachicefalo. 

2) Attenzione ai polpastrelli!

Il cemento o la sabbia, arroventati dal sole, possono letteralmente scottare i polpastrelli dei nostri amici a quattro zampe. Un rischio concreto che, spesso, viene sottovalutato dai proprietari di animali domestici. Una ragione in più per evitare passeggiate e spostamenti quando il sole è alto nel cielo. 

3) Raggi del sole nocivi anche per loro.

L’esposizione frequente al sole può causare anche nei nostri amici, l’insorgenza di tumori della pelle. Tale rischio, aumenta esponenzialmente negli animali dal manto bianco che, dunque, in questo periodo dell’anno, vanno protetti con creme solari con filtri 50 se rimangono esposti al sole a lungo. In particolare, la crema va spalmata in zone delicate come le orecchie. 

4) Parola d’ordine, idratazione!

Anche per loro, è importante bere sufficienti quantità d’acqua per assicurare una sufficiente idratazione. Per incentivare cani e gatti ad assumere liquidi, è indispensabile cambiare anche più volte al giorno l’acqua affinché rimanga fresca. Un trucco per i padroni dei mici che, si sa, non sono grandi “bevitori”, è quello di allungare il cibo umido per gatti con una dose di acqua in modo tale che, così facendo, Micio si obbligato ad assumere liquidi durante il pasto. 

5) Il pericolo di lasciare il cane chiuso in auto

L’abitacolo della macchina si trasforma, in pochi minuti, in un forno rovente capace di soffocare gli animali chiusi al suo interno. Per questa ragione, non lasciare mai i propri animali domestici chiusi in auto, nemmeno con il finestrino tirato leggermente giù, poiché potrebbe non essere sufficiente per tenerlo al riparo dal rischio di aumento eccessivo della temperatura corporea esponendolo, come abbiamo visto, al rischio di colpo di calore. 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata