Immaginate di trascorrere tutta la vita in una gabbia. Soli. Di non aspettarvi più nulla, nemmeno di ricevere quelle coccole che amate. Questa è la storia di Romualdo, delizioso cane di piccola taglia dal lungo manto, da sempre in canile. Nessuno lo ha mai scelto come compagno di vita così lui è invecchiato dentro a quella gabbia che è l’unica casa che ha conosciuto. Un destino ingrato che sarebbe stato ben diverso se fosse nato in una regione del nord.

Cani di taglia piccola, infatti, sono molto cercati nei canili del settentrione. Quasi ogni giorno, canili e rifugi del nord Italia, ricevono richieste di Fido di taglia contenuta che, spesso, non riescono a soddisfare. Se questi quattro zampe, dunque, fossero nati a poche migliaia di chilometri di distanza, avrebbero conosciuto il calore di una famiglia.

Romualdo, appena 7 chili di peso, non avrebbe dunque imbiancato i suoi peli nel serraglio di una struttura. Avrebbe, probabilmente, avuto una morbida cuccia nella quale riposare e le attenzioni di premurosi compagni umani. Così, purtroppo, non è andata. La sua storia non può essere scritta poiché nessuno la conosce davvero. Difficile dire se è stato trovato in strada quando era un cucciolo o se, magari, per qualche tempo è stato di qualcuno che poi si è disinteressato a lui.

Ciò che è certo, è questo cagnolino sembra essersi rassegnato. Quando sente la voce di qualche visitatore, corre davanti alla rete come per vedere chi è ma non si aspetta più nulla. Non una carezza, una dolce attenzione, qualcosa che alteri la sua routine fatta di isolamento.

Se lui è rassegnato, non possiamo esserlo noi. Non ci si può arrendere all’idea che cani, buoni e sani, entrino in un box e non ne escano più. Come fossero ergastolani innocenti costretti a scontare una vita di prigionia.

Sogniamo un destino diverso per Romualdo, una vecchiaia accanto a qualcuno che gli faccia scoprire il calore di una carezza e la libertà che non ha mai avuto. Qualcuno che, forse per la prima volta nella sua vita, lo faccia sentire un amato membro di un branco. Una storia a lieto fine che può essere scritta da chiunque scelga di adottarlo. Una persona di cuore che lo sorprenda e, per la prima volta nella sua vita, si fermi davanti al suo box per aprirle la porta. Chiunque fosse interessato ad adottare questo delizioso cagnolino, può contattare il 329 3867797.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata